Apertura Stadio Adriatico per 1000 spettatori

Sabato 26 Settembre 2020 sarà una data da segnare con il pennarello rosso sul calendario della città di Pescara e per l’Abruzzo: la gara Pescara-Chievoverona infatti, sarà la prima ufficiale dei biancazzurri con, seppur in misura molto limitata, la presenza del pubblico.
Nella giornata di ieri il Presidente della Regione Abruzzo, dott. Marco Marsilio, ha firmato l’ordinanza n.87 che consente l’accesso di max. 1000 spettatori a partire già dalla gara in programma questo weekend, valevole per la prima giornata del campionato Serie BKT 20-21.

L’esiguo numero di ingressi, purtuttavia, non consente di effettuare una normale vendita di tagliandi e, quindi, non ci permette di accontentare tutti i numerosi sostenitori biancazzurri.
Pertanto la disponibilità concessa potrà essere distribuita, con invito, esclusivamente agli sponsor, ai diversamente abili, ai giornalisti e agli addetti ai lavori delle società sportive professionistiche.

Precisiamo quindi che non saranno venduti biglietti per la partita e chiediamo ai nostri sostenitori di non recarsi fuori lo stadio per evitare assembramenti così come disposto dal DPCM in vigore sino al 7/10/2020 alla luce dell’emergenza epidemiologica in corso.

Si specifica inoltre che la società ha già attivato le procedure per inoltrare agli organi competenti la richiesta per valutare l’apertura ad oltre i 1000 spettatori già per le prossime gare casalinghe.

INFO PER L’INGRESSO
Il pubblico, nel massimo rispetto delle normative di sicurezza, accederà da tre ingressi distinti esclusivamente nella Tribuna Majella, unico settore aperto. I sediolini avranno segnaletica dedicata per instradare i sostenitori nei posti a disposizione, in ottica del rispetto del distanziamento sociale previsto dal DPCM ancora in vigore.
Prima di accedere sarà effettuata la misurazione della temperatura corporea e sarà obbligatoria la compilazione del modulo di autocertificazione. L’ingresso non sarà consentito con temperatura superiore a 37.5°.

Sarà necessario seguire le indicazioni degli steward durante le fasi di afflusso e deflusso e rispettare il posto assegnato.

Non è consentita l’attività dei bar e dei punti ristoro. In più, è vietato introdurre all’interno dello stadio striscioni, bandiere o altro materiale.

Obbligatorio l’utilizzo della mascherina durante tutta la permanenza all’interno dell’impianto; va mantenuta in ogni momento la distanza interpersonale di almeno 1 metro, tanto all’interno quanto all’esterno dello stadio.
Si raccomanda di utilizzare spesso i dispenser di disinfettante distribuiti nei vari ambienti.

Evitare abbracci e strette di mano, non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani se non adeguatamente pulite e rispettare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie).

Si rimanda all’Ordinanza della Regione Abruzzo n. 87 del 23/09/20 per le altre norme di comportamento.