Il messaggio del presidente Daniele Sebastiani #VinciamoNoi

Cari pescaresi, cari collaboratori, cari tifosi,
in questo momento tutti quanti noi avremmo voluto essere insieme per farci gli auguri e magari gioire per una vittoria, tuttavia un nemico invisibile ci sta impedendo ciò.

Stiamo vivendo un’esperienza surreale, ma, insieme, sono certo che riusciremo a risorgere come ha fatto Nostro Signore Gesù Cristo. Per questo, in un giorno così significativo, quale la Domenica di Pasqua, raccomando a tutti di mettere da parte, ancora una volta, il senso di solitudine, di soprassedere alla tristezza che inevitabilmente ci coglierà per la lontananza dai nostri cari, in modo tale da avere la sicurezza di poterli rivedere quando sarà possibile.

E sarà possibile.

Da parte di tutta la famiglia del Pescara Calcio, non può mancare un pensiero particolare a tutti i nostri fratelli che non sono riusciti a sconfiggere il virus e che purtroppo non saranno più tra noi: che un caloroso abbraccio vada a tutti i loro famigliari. Nel corso di questa “guerra” tutti abbiamo avuto le nostre vittime. Era inevitabile, ma non per questo meno doloroso.

Nel loro rispetto, vi invito nuovamente a non violare la quarantena. Il dolore per la loro perdita farà sempre parte di tutti noi, dobbiamo accettarlo, metabolizzarlo, esorcizzarlo, imparare a conviverci ma… facciamo sì che non siano morti invano, facciamo sì che la loro perdita ci faccia capire, ancora una volta, quanto sia fondamentale non sottovalutare mai i rischi, quando c’è di mezzo la salute, facciamo sì che la vita vinca su tutto.

Continuiamo a combattere simbolicamente il nostro nemico di turno, restiamo a casa e… sono certo che alla fine vinceremo noi. Nella speranza di rivedervi presto tutti insieme a svolgere il lavoro che più vi piace, a condividere ognuno con i propri cari e amici la propria vita quotidiana, vi mando un abbraccio simbolico e vi faccio tanti auguri per l’imminente festività pasquale.

Il Presidente, Daniele Sebastiani