Nella seconda giornata di campionato il Pescara perde 4-2 in trasferta contro il Perugia. In vantaggio i biancorossi nella prima frazione con Di Carmine e Han, nella ripresa gli adriatici accorciano le distanze al 53’ con Brugman. Il Grifo riallunga le distanze al 60’ con Monaco ma Benali, centoventi secondi dopo, si procura e realizza un calcio di rigore.  Successivamente Di Carmine, al minuto 68,  sigla il gol del definitivo 4-2.

Perugia – Pescara 4–2 (2-0)

Reti: 23’, 68’ Di Carmine, 40’ Han (PR), 53’ Brugman (PE), 60’ Monaco (PR), 62’ rig. Benali (PE)

Perugia (4-3-1-2): Rosati; Belmonte (C), Volta, Monaco, Zanon (76’ Del Prete); Colombatto, Bianco (81’ Emmanuello), Bandinelli; Terrani; Di Carmine, Han (65’ Falco).
A disposizione: Santopadre, Pajac, Casale, Choe Song Yhok, Mustacchio, Bonaiuti, Dossena, Nocchi.
Allenatore: D. Ciampelli.

Pescara (4-3-3): Pigliacelli; Mazzotta, Coda, Perrotta, Zampano; Proietti, Brugman (C), Coulibaly (64’ Valzania); Benali, Baez (64’ Ganz), Pettinari.
A disposizione: Fiorillo, Crescenzi, Balzano, Kanoute, Fornasier, Palazzi, Carraro, Cappelluzzo.
Allenatore: Z. Zeman.

Ammoniti: 19’ Zanon, 32’ Volta (PR), 21’ Baez, 26’ Coulibaly 34’ Coda, 76’ Benali (PE), 92’ Monaco (PR)

Arbitro: Gianluca Aureliano della sezione di Bologna.

Assitenti: Marco Citro di Bologna ed Oreste Muto di Torre Annunziata, quarto ufficiale Valerio Marini di Roma 1.

Note: 1’ di recupero nel primo tempo, 4’ nel secondo tempo.

delfinette