Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Continua il nostro appuntamento con l’intervista al Mister Claudio Novelli del gruppo Esordienti 2004 “Scuola Calcio Pescara”

Mister ci parli del suo incarico di istruttore nella Scuola Calcio Pescara

Quest’anno ho in carica il gruppo degli Esordienti 2004 nel quale ho trovato ragazzi molto predisposti al lavoro e all’apprendimento e all’interno del quale si è creata una bella alchimia con lo staff. Noto rispetto al passato che c’è un ottima percentuale di presenze negli allenamenti diciamo quasi il 100% e questo mi rende felice.

Cosa significa per te lavorare a contatto con ragazzi così giovani?

Credo che per ricoprire questo ruolo dobbiamo essere più che istruttori degli educatori e questo è fondamentale. Noi abbiamo il compito di educarli allo sport come attività sociale che risulti utile nella vita di tutti giorni. Il nostro obiettivo è quello di crescere degli uomini del futuro al di là del loro successo a livello agonistico.

Qual è la gratificazione più grande che un istruttore può ricevere?

La gratificazione più grande a mio avviso è quella di lasciare nei ragazzi che alleno un ricordo positivo. Al di là del risultato sportivo essere riconosciuto come guida per me è la cosa più importante.

Su cosa incentra la sua metodologia di lavoro?

Io uso una metodologia integrata. Nella mia formazione decennale ho cercato di seguire varie tipologie di lavoro; da quella più famosa della cantera del Barcellona al Coerver Coaching di marca olandese. La cosa ideale per me è integrare queste tecniche senza seguirne una in particolare.

Cosa pensa del ruolo genitoriale nel mondo del calcio?

Il ruolo genitoriale al di là del mondo del calcio è fondamentale, la famiglia deve sempre essere al primo posto sia per la crescita che per la formazione e quindi anche nel calcio o nello sport in generale non può prescindere. La famiglia deve seguire e supportare l’attività sportiva del proprio figlio per dargli un corretto sviluppo psicosociale e motorio.

Cosa si aspetta per il suo futuro da allenatore?

Spero di poter continuare a crescere in un ambiente professionale e stimolante come quello del Pescara e rimanere a vita nel settore giovanile. Un mondo alla quale sono legato visceralmente.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
delfinette