Sala stampa: Aquila Montevarchi – Pescara

Mister Gaetano Auteri “Questo non è il momento di guardare la classifica e se mi chiedete se sono contento rispondo di no. Abbiamo sbagliato e sprecato tanto in C  si deve essere più cattivi e meno egoisti cercando di chiudere le partite nel momento giusto. L’importante ora è imparare dagli errori. Il campionato è ancora lungo”.

Il centrale difensivo Mirko Drudi “Nei primi venti minuti abbiamo sofferto l’aggressività degli avversari, poi abbiamo preso le contromisure e iniziato a macinare gioco. Sapevamo che non era facile e che dovevamo digerire subito il campo sintetico, ma alla fine credo sia stata una bella partita e una vittoria meritata”.

L’uomo partita Paolo Frascatore “Quando ho visto entrare il pallone ho provato una gioia immensa, ci ho creduto fino alla fine rimanendo alto pur sapendo che anche Illanes era salito dalla difesa, questo significa che volevamo a tutti i costi portare a casa i tre punti. Siamo un grande gruppo e oggi abbiamo vinto una partita difficile contro un avversario ben organizzato. Il campionato è lungo, dobbiamo pensare solo ad allenarci e migliorare partita dopo partita: adesso non è il momento di guardare le classifiche”.

Direttore Luca Matteassi “Il Montevarchi è il miglior avversario incontrato finora. Non è stata una partita facile, però siamo riusciti a vincerla. Abbiamo giocato solo quattro partite ed è presto per guardare la classifica. La C è un campionato duro e non non bisogna mai abbassare la guardia”.

Il tecnico del Montevarchi Malotti “Giocare alla pari con il Pescara è stato un buon segnale per i miei ragazzi; nel secondo tempo non abbiamo retto lo scontro e abbiamo sofferto. Sono un esordiente i serie C e non so dire giudicare la forza delle più forti, posso solo dire che ho affrontato tutte le grandi del campionato e il Pescara mi ha impressionato per i grandissimi valori tecnici.

X